Archive for marzo, 2009

Scelta coraggiosa al Corsera

31/03/2009

 

2970551379_59265f8f84_m4

E’ tempo di novità al Corriere della Sera. Torna De Bortoli, per la seconda volta. Va via Mieli, per la seconda volta.

Istinto paterno

26/03/2009

2402275057_366f243073_mQuesta è bella. Un bambino troppo lontano da Bologna ma abbastanza vicino da Strasburgo. E anche il Pd, non ci farebbe mica una bella fugura.

Lavoro nero

25/03/2009

…e chiamiamolo per nome questo “si trovi qualcosa da fare”.

25/03/2009

Ben tornato amico mio.

Scomode verità

25/03/2009

580804722_e417055c89_m1Non oso neanche immaginare con quanta violenza verranno equivocate raffinatezze di questo tipo.

Son soddisfazioni

24/03/2009

Qualche giorno fa una mia battuta sui “cani siciliani addestrati alle Frattocchie” è finita sul celebre e serissimo blog Spinoza. Mi sono reso conto che questo mi ha restituito un discreto buon umore. Dovrei dedicarmi di più.

Senza tregua

24/03/2009

Secondo me Berlusconi a Franceschini inizia a sognarselo la notte. Sono incubi più che altro, come quello sul Piano casa ad esempio.

Bestialità

24/03/2009

Mi riprometto ogni giorno di non cedere alla tentazione di commentare le bestialità e le scemenze pronunciate, di volta in volta, da questo o da quello. Ma è veramente difficile resistere.

Stile Made in Italy

24/03/2009

Com’era prevedibile, nel giro di poche ore è stato fabbricato un nuovo eroe nazionale:Debora Serracchiani, dopo il suo intervento all’ Assemblea Nazionale dei Circoli del Partito Democratico, viene raffigurata come la persona che ci salverà da tutti i mali. Come ci ricorda Francesco Costa, sull’Unità e sul suo blog, su Internet il suo intervento gira alla velocità della luce, su Facebook si aprono diversi gruppi che la vogliono Segretaria del Partito se non addirittura Presidente del Consiglio.
Senza togliere niente a Debora Serracchiani, anche a me piace parecchio, si assiste inermi all’ennesima dilatazione dei fenomeni, all’ennesimo spettacolino italiano dove, tutto sommato per poche parole, può capitare di passare in un baleno dall’anonimato che accarezza l’oscurità alla notorietà più perniciosa. Tutto in perfetto stile Made in Italy.

Il nuovo Presidente Rai

24/03/2009

ansa_15366446_54140

Dopo Angelo Guglielmi il Segretario del Pd mette sul tavolo della Presidenza Rai l’ultimo nome: Paolo Garimberti. Ovviamente anche questo nome, inattaccabile da tutti i punti di vista peraltro, non piace a Berlusconi ma questa volta non può dire un altro no, gli si sarebbe ritorto contro, il Pd avrebbe rimarcato a dovere l’ennesimo rifiuto.
Ad ogni buon conto, per quello che può contare un Presidente Rai, quella di Paolo Garimberti è un’ottima scelta.

Tra le sue prime cose: “Quello di Letterman è il talk show perfetto. I reality? Mai seguito uno nella mia vita”.